28 dicembre 2018


XLIX Assemblea Ordinaria dei Soci


La sera del 28 dicembre si è svolta nella Sala Gagliardi di Palazzo Trigona la XLIX Assemblea Ordinaria dei Soci dell'I.S.V.N.A., come sempre molto partecipata, quest'anno anche per la proiezione (annunciata nell'Ordine del giorno) di uno slideshow relativo alle motivazioni che, a seguito di studi e ricerche, convinsero il Presidente sulla scelta del luogo in cui fare operare dall'équipe dell'Università di Napoli i saggi di scavo, nell'ambito dell'Accordo Operativo stipulato con il Comune e la Soprintendenza nel 2017.
Nella sua Relazione (introdotta come sempre da uno sguardo generale sulla città e i suoi progressi culturali e turistici) il Presidente ha illustrato le iniziative culturali realizzate nel corso dell'anno, a cominciare dalle pubblicazioni (gli Atti del Convegno del 2015, con relativa serata di presentazione, la rivista alveria, la Cronaca della Città di Noto di Santocono Russo), la partecipazione alla cerimonia di consegna presso il Liceo classico della borsa di studio istituita in memoria del prof. La Rosa dalla vedova, sig.ra prof. Tina, ecc. Ha spiegato le ragioni che hanno impedito la celebrazione della tradizionale Festa dell'Alveria, e si è poi a lungo soffermato sull'importanza della II campagna di scavo sull'Alveria, svoltati tra settembre ed ottobre, diretta dall'archeologa prof. Bianca Ferrara, e ne ha illustrato sommariamente i risultati, rinviando i particolari alla proiezione.
Ha poi dato lettura del conto consuntivo, che assieme alla Relazione, è stato approvato dall'Assemblea all'unanimità.
Subito dopo il Presidente ha comunicato che il prof. Costantino Guastella, fondatore del “Premio mons. Guastella”, non sarebbe stato presente per indisposizione, e ha dato lettura della lettera da lui inviatagli, con la quale si congratulava col vincitore, il ricercatore di Buscemi dott. Sebastiano Primofiore, socio dell'Istituto. Subito dopo ha anche letto il verbale della Commissione giudicatrice che motivava l'assegnazione con il rilevante studio storico intitolato Attività e vita quotidiana negli ultimi 40 anni dell'antica Noto, con ricca appendice di regesto e documenti.
Subito dopo è iniziata la proiezione dello slideshow, realizzato dalle consocie Ida e Valentina Balsamo, su testo predisposto dal Presidente, che partendo dall'accenno del geografo arabo El Idris (XII secolo) primo autore che accennò alle antichità di Noto, è poi passato, attraverso le descrizioni di Fazello e Littara al ritorno di interesse per Noto Antica alla fine dell'Ottocento, con il netino Concetto Buccheri e l'intervento dell'archeologo Paolo Orsi, grazie alla cui pubblicazione l'antica Noto entrò nella letteratura archeologica.
Poi, la “storica” data del 28 gennaio 1970, fondazione dell'I.S.V.N.A., e da quel momento, il susseguirsi di scavi, ricerche, restauri, riacquisto progressivo del sito dell'Alveria: tutti risultati ottenuti dall'incessante opera dell'Istituto, fino alla grande svolta rappresentata dall'Accordo operativo del 2017, che ha permesso lo scavo in corso, con interessanti risultati e magnifiche prospettive per i prossimi anni, grazie alla sperimentazione di nuovi strumenti: foto da volo di drone, grazie al consocio arch. Rossi, e prospezioni di tomografia, condotte dal geologo dott. Ranieri Santarosa (ora anch'egli nostro socio), che le ha illustrate mentre scorrevano le immagini.
La serata si è conclusa con la distribuzione ai soci presenti di copie della Cronaca di Santocono Russo, introdotta da breve presentazione del V. Presidente Iuvara, che l'aveva trascritta assieme alla sig.ra Herlinda Suarez, con finale Indice dei nomi curato dal consigliere Frasca.


  Aggiornato il 31 dic 2018 segreteria@isvna.it